5-10 Novembre 2019 (5 E 6 GIORNATE RISERVATE A STAMPA E OPERATORI)
homewall
Cerca espositori, prodotti e news
Cerca espositori, prodotti e news

ARAI HELMET (EUROPE) BV

2020-11-27 - Aggiornamento dell'azienda ARAI HELMET (EUROPE) BV

ARAI HELMET (EUROPE) BV: Il valore di Arai (www.araihelmet.eu/it/) Se pensate che un casco protegga la testa grazie all’assorbimento dell’impatto, avete ragione, ma solo parzialmente. Esiste infatti un limite alla quantità di energia che un casco è in grado di assorbire. A questo proposito, vale la pena notare che la velocità nei test di impatto delle principali Omologazioni è inferiore a 28 km/h. Poiché l’energia cinetica aumenta proporzionalmente al quadrato della velocità, la quantità di energia coinvolta in un incidente reale può essere molto più elevata rispetto al livello che un qualsiasi casco è in grado di assorbire. Tuttavia, La funzione principale di un casco, per quanto riguarda la protezione della testa durante un forte impatto, non è solo quella di “assorbire”. Poiché molti impatti sono decentrati o hanno un’angolazione particolare, la quantità di energia che raggiunge la testa può essere ridotta se il casco è in grado di deviarla scivolando su eventuali ostacoli. Questa caratteristica massimizza le possibilità che l’energia che entra nel casco rientri nel limite di assorbimento che il casco è in grado di gestire. In Arai, questa proprietà viene definita “Capacità del casco di scivolare” Sapevate che Arai è una delle poche aziende al mondo che considera la capacità del casco di scivolare estremamente importante? Essendo spesso testimone di scene di questo tipo, Arai ha iniziato a ritenere che la capacità del casco di scivolare, ossia la dispersione dell’energia di impatto, sia la chiave per aumentare il livello di protezione del casco e lavora costantemente per massimizzare questa capacità. Anche se non esistono riferimenti, articoli o letteratura relativa alla capacità del casco di scivolare, abbiamo studiato i principi e le funzioni attraverso le esperienze di più di 60 anni ed abbiamo lavorato per migliorare l’efficacia. Il primo passo per massimizzare la capacità di scivolare. Alla base c'è lo svuluppo di una “calotta esterna la più tonda, liscia e resistente possibile”, ma non esiste una soluzione semplice o la bacchetta magica. Gli incidenti reali sono troppo imprevedibili. Sapete cosa ha fatto concretamente Arai per aumentare la capacità dei propri caschi di scivolare? In Arai siamo orgogliosi di lavorare per la protezione dei nostri amici motociclisti, è una parte importante della nostra esistenza, ma la natura imprevedibile degli incidenti può mettere in difficoltà anche i nostri caschi. Per questo, ci impegniamo per migliorare ogni singolo aspetto possa riguardare la capacità di protezione dei nostri caschi, seppur minimo, e riteniamo che ci sia sempre spazio per ulteriori miglioramenti “nascosti” anche se ancora non sappiamo quanti e quali vantaggi apporterà ciascuna futura implementazione. L’accumulo, la realizzazione e l’evoluzione di diversi sviluppi, per migliorare la capacità del casco di scivolare e gestire l’energia di impatto, sono ciò che ha caratterizzato concretamente in tutti questi anni la Differenza Arai. Oggi, molte persone nel mondo, ritengono che le prestazioni dimostrate da ARAI sia differente dagli altri. Un vecchio adagio recita: “L’intero può essere molto meglio della somma delle sue parti”. Se si considerano alcune performance estreme dimostrate da Arai nella sua lunga Storia, è possibile affermare che tale adagio sia in parte vero. Anche se alcune di quelle parti possono essere poco visibili o possono sembrare solo elementi di marketing, contribuiscono alla costante ricerca di un livello di Protezione Superiore. Siamo convinti che sia questo il modo per migliorare la protezione della testa in caso di incidenti imprevedibili. Sappiamo che niente e nessuno è perfetto, per questo riteniamo che il nostro impegno valga tutti i costi aggiuntivi che comporta, specialmente se si considera che ciò che cerchiamo di proteggere è inestimabile.

ultime news